Centro cultura e arte 26 - ricerca antropologica etnofotografica e promozione culturale

   mappa del sito  

   contatti  

   link  

sei in

LIBRI

Salute e pane asciutto


Indice Libri

Salute e pane asciutto

Mediterraneo tra cultura dell'alimentazione e stile di vita

Autori: Maria Antonella Cauteruccio e Maria Zanoni
Prefazione:: Pierfranco Bruni
Rappresentante Ministero Beni Culturali Commissione Nazionale UNESCO
Presentazione: Donatella Laudadio - Assessore alla Cultura Provincia di Cosenza
Edito da: Centro Arte e Cultura 26 - Castrovillari (anno 2003)
Caratteristiche: 271 pagine formato 15\21 - n° 84 fotocolor
Prezzo: 15,00 Euro      ordina Libro

Argomenti:

 

Presentazione di Pierfranco Bruni - Rappresentante Ministero Beni Culturali Commissione UNESCO

"Un libro che ha una dimensione in cui la storia dell'alimentazione diventa la cultura di una identità. Non solo antropologia della vita quotidiana. Ma antropologia di essere radicati ad uno stile di vita i cui segni della solarità e del paesaggio della stagione stanno proprio nella certezza di una appartenenza.

È un libro serio.

Ma perché parlo di un libro? Si tratta piuttosto di una ricerca che ci offre un orizzonte.

La salute non è per caso vita? E il pane in termini reali o metaforici non è forse il senso di una attribuzione di appartenere alla terra.

Pane - terra- salute - vita. E le stagioni, il sole, la luna, la luce, il tempo che scorre nell'aratura e i pomodori o i pomidori rossi al cocente passaggio della luce?

Luce mediterranea.

Un percorso non solo per stare meglio, stare in salute come si userebbe dire. Un percorso al centro della ricerca dell'uomo moderno.

L'alimentazione non è una "cultura volatile". È piuttosto una cultura dell'intelligenza.

E questa ricerca di Antonella Cauteruccio e Maria Zanoni è, appunto, una ricerca di grandi visioni nelle quali l'intelligenza è creativa. Una creatività che trova la sua interpretazione nella consapevolezza del luogo e delle risorse.

Allora, il Mediterraneo è una risorsa ma è anche un luogo. [...] è soprattutto, come dice Braudel, destino.

[...] Salute e pane asciutto. Un titolo reale e simbolico. Una trasmissione di tradizione.

Finalmente il concetto di alimentazione si definisce come significante culturale. Mi pare che proprio si disputa un bel dibattito sia in termini storici che antropologici puri.

[...] Il cibo indubbiamente è cultura. Lo si dice nell'Introduzione al testo. E gli alimenti fanno parte di quella contestualizzazione che sono i beni culturali. L'ecosistema sociale nel quale si muove la ricerca viene posto come modello i cui contenuti sono sì sociali ed umani ma anche profondamente culturali. Ed è proprio vero che "le scelte alimentari sono direttamente dipendenti dalla cultura di un popolo".

La Calabria è una scelta. Ma è una scelta di orizzonte e di radici.

Va consigliato, va regalato, va letto: questo straordinario spaccato di Mediterraneo, attraversato dalla storia della "terra" (e qui voglio intendere dei cibi) della Calabria.

Al di là degli schemi usuali credo che abbia una sua forza, una sua energia e una sua consolidata scientificità fatta di esperienze sul campo e di intuizioni che nascono dalla costante ricerca.

  inizio pagina 

<< torna all'indice libri

 

©  Copyright 2005 - 2015  Tutti i diritti riservati - Centro Arte e Cultura 26 ( C.F:94001680787 )

Associazione culturale di ricerca antropologica etnofotografica fondata da Maria Zanoni nel 1978